it | en |

Comunità energetiche, si parte. Ora bisogna attaccare le spine. – Tiziana Fiorella intervistata da ItaliaOggi

Su ItaliaOggi un focus a firma di Antonio Ranalli sulle Comunità energetiche e sul del Decreto Cer.
Con l’obiettivo di conseguire benefici ambientali, economici e sociali, sempre più enti locali e cittadini stanno cercando di costituire Comunità energetiche, sistema di condivisione di energia che può contribuire in modo significativo al raggiungimento dell'”indipendenza energetica”.

Tiziana Fiorella, tra gli esperti intervistati da Antonio Ranalli, ha riassunto i passi principali dell’iter per la costituzione di una Cer, spiegando che una volta individuati i soggetti che ne faranno parte, “si procederà alla costituzione del «soggetto Comunità», vale a dire un soggetto giuridico autonomo, il cui scopo principale è quello di fornire benefici ambientali, economici o sociali ai propri membri ed i cui rapporti sono regolati da un contratto di diritto privato“.
L’avvocato ha altresì analizzato gli aspetti più critici cui prestare attenzione durante il processo di implementazione delle Comunità Energetiche.

Per leggere l’articolo completo, cliccare qui.